Un ‘sì’ elegante, raffinato e senza tempo

novembre 27, 2018

“Trovare il mio vestito non è stato così semplice: ho provato più di cento abiti, passando per diverse province e regioni. Elisabetta Polignano è stata una folgorazione!”. Gloria racconta così la ricerca dell’abito per il suo giorno più bello: il 30 agosto scorso a Guanzate, nel Comasco, quando ha detto per sempre ‘sì’ a Gabriele…

“Ci siamo conosciuti una sera di otto anni fa in un birrificio di Lurago Marinone, dove ha iniziato a corteggiarmi e ‘manipolarmi’, come gli dico sempre”, scherza lei. La cerimonia religiosa è stata celebrata nel paesino di origine dello sposo, nel Santuario della Beata Vergine di San Lorenzo. Gli invitati sono stati poi accolti a Erba, al ‘Castello di Casiglio’: “Cercavamo una location romantica, che coniugasse un ottimo ristorante e un ampio spazio esterno. Inoltre, nella grande piscina, avremmo potuto terminare la festa e intrattenere i nostri ospiti”.

Gloria ha preferito non legare la loro festa a un tema in senso stretto, “perché avevo paura che sarebbe stata una moda facilmente superabile – spiega -. Desideravo che il nostro matrimonio fosse elegante, senza tempo e raffinato”. E così è stato. Lilla, il colore dominante degli addobbi: “È venuto da sé, scegliendo gli abiti delle damigelle. È diventato presto il fil rouge”. Era, infatti, presente negli inviti, sul sito che gli sposi hanno dedicato all’organizzazione e al racconto del loro matrimonio, nel tableau mariage, nei segnaposti, negli addobbi floreali. Altra particolarità: è stato il suo papà, di professione grafico, a realizzare tutte le stampe. “È stato un sollievo aver potuto delegare il tutto a lui!”. Con Gabriele, hanno anche deciso di effettuare una donazione a favore dell’associazione ‘La Nostra Famiglia’ di Bosisio Parini, “che si occupa di bambini con diverse problematiche”.

Riferendosi, in particolare, all’abito per il suo giorno più importante, Gloria prosegue: “Girando così tanti atelier, mi sono accorta che non tutti utilizzano tessuti di qualità, anzi! Molte marche famose utilizzano solo poliestere…”. Quando, infine, si è recata nel monomarca ‘Elisabetta Polignano’ di Saronno, ha finalmente realizzato di aver trovato “qualcosa di diverso, uno stile autentico, deciso e senza fronzoli!”, grazie anche al supporto prezioso della titolare, Marcella. Il modello fatto apposta per lei, l’ha scelto “in autonomia. Ero felice e fiera, finalmente sollevata! Il mio stupendo vestito, in seta mikado, con un fiocco Polignano: la sua firma!”.