Prepararsi al ‘sì’: occhio al budget!

Maggio 8, 2015

L’organizzazione del matrimonio è tra le cose più attese, entusiasmanti ed emozionanti della vita: puoi liberare tutta la tua creatività, fare largo alle idee e realizzare piccoli e grandi desideri. Prima, però, c’è un passo importante da affrontare: definire il budget a tua disposizione. Una volta stabilita la cifra di cui puoi disporre, puoi pensare ad impostare il tipo di festa e lo stile.

Per prevedere e calcolare l’ammontare delle singole voci di spesa ti è utilissimo il ‘metodo dell’agenda’, come ti consigliamo anche in un altro nostro post. Usa un vero e proprio libro contabile, in cui iniziare a raccogliere prima i preventivi e poi registrare i singoli costi. Una volta deciso quanto spendere, ripartisci la spesa in base alle diversi voci, cercando di essere il più precisa possibile.

Tieni ad esempio presente che tra le spese relative all’abito da sposa possono rientrare anche quelle per la lingerie, le scarpe, velo e guanti, l’acconciatura, il trucco. Tra gli allestimenti, ricordati di inserire i costi degli abitini e degli accessori per paggetti e damigelle, il corsage, l’addobbo (e l’eventuale noleggio) dell’auto per la cerimonia, la torta, che in genere è tra le spese conteggiate a parte.

Sii ordinata, così da tenere sotto controllo ogni spesa e, in caso di sforamento del budget, puoi ricalibrare quelle successive in base alla loro priorità e importanza. Attenta alla lista degli invitati, spesso è la voce che fa lievitare i conti. Per allestimenti e menù, punta sulla stagionalità: niente fiori rari o tropicali, frutta o prelibatezze d’importazione. Un aiutino può anche arrivare da un finanziamento ad hoc: sono sempre più diffusi infatti quelli concessi anche per i matrimoni. Ultimamente stanno prendendo molto piede anche le nozze celebrate in un giorno infrasettimanale o ad agosto, periodo più conveniente per location e ristoranti.