Luna di miele, la meta di settembre: l’Islanda

settembre 8, 2017

Non considerare la sua posizione così vicina alla Groenlandia e al Circolo polare artico: settembre (ma anche ottobre) è il periodo ideale per un viaggio in Islanda. Le temperature restano gradevoli, grazie anche agli effetti della corrente del Golfo, e il clima autunnale regala al paesaggio una straordinaria varietà e intensità dei colori. Cieli a perdita d’occhio, montagne, maestosi vulcani (sono più di duecento!), mare spettacolare: come non considerare questo Paese emozionante tra le mete ideali per la tua luna di miele?

Ghiaccio e fuoco, corsi d’acqua purissima, cascate tra le più belle del mondo, gli straordinari fenomeni naturali offerti dai geyser, i potenti e fortemente suggestivi getti d’acqua alti fino a trenta metri. E, ancora, fanghi bollenti, scenari infiniti, spogli e brulli, vividi arcobaleni e romantici tramonti, albe color rosso fuoco: il consiglio è quello di organizzare un viaggio che sia il più possibile itinerante.

In Islanda la natura la fa ovunque da padrona. Dal trekking alle escursioni a cavallo, alle passeggiate… Le attività da fare sull’isola solo numerosissime. Molto interessante anche andare alla scoperta della capitale del Paese, Reykjavik, viva e dinamica.

Settembre, inoltre, è anche il momento in cui cominciano a essere visibili nel cielo le aurore boreali. Infine, una curiosità: l’Islanda è il Paese degli Elfi. Molti islandesi, infatti, credono alla loro esistenza e li proteggono. Nel 2013, ad esempio, un comitato sorto per la loro difesa ha impedito la realizzazione di un’autostrada, perché avrebbe distrutto l’habitat di queste creature leggendarie.