Luna di miele, come non accusare il jet lag

Agosto 28, 2015

Hai già scelto la meta dei sogni per la vostra luna di miele? Prima di preparare le valigie, abbiamo pensato a qualche suggerimento che può tornarti utile per evitare o almeno ridurre al minimo gli effetti di un fenomeno fastidioso, il jet lag, così da avere solo ricordi bellissimi di quest’esperienza, tra le più attese e indimenticabili!

Dolori muscolari, insonnia o eccessiva sonnolenza, memoria lenta e sbalzi d’appetito: il jet lag è il principale nemico dei viaggiatori ed è provocato da uno squilibrio tra il proprio orologio biologico e l’ora del Paese in cui ci si reca. Primo consiglio, preferisci se possibile un volo che ti consenta di dormire una notte intera una volta giunti a destinazione. Porta sempre con te una mascherina per gli occhi, tappi per le orecchie, creme idratanti e decongestionanti. Quindi, scegli abiti comodi e larghi per sentirti libera nei movimenti, dal decollo all’atterraggio. Una volta a bordo, imposta l’orologio con l’ora della destinazione.

Sì all’acqua, no all’alcol, per mantenere sempre un corretto livello di idratazione. Fare un po’ di stretching o una camminata lungo la cabina aiuta, così come qualche piccolo esercizio di pilates può fare la differenza. Anche la direzione conta: dopo l’atterraggio, è consigliabile rimanere sveglia un po’ di più e svegliarti più tardi durante i viaggi verso occidente, non fare le ore piccole e svegliati un po’ prima in caso di viaggi diretti a oriente.

Altra dritta, una volta giunti a destinazione chiedi una stanza con il letto orientato a Sud-Est per godere del sole del mattino (se si è a Sud dell’equatore l’orientamento è Nord-Est) e adotta gli usi locali per quanto riguarda l’ora dei pasti. Vivi il più possibile il nuovo ambiente in cui vi trovate: invece di chiuderti in camera passa del tempo all’aria aperta. Non scordarti neanche di fare un po’ di attività fisica, che ti aiuterà a sciogliere i muscoli e a ridurre l’appetito. Altro consiglio è sincronizzarti usando la luce del sole e sforzati di rimanere sveglia nel pomeriggio o alla sera, anche se il corpo dice che è ora di andare a dormire. Buon viaggio!