Due cuori e un quattro zampe: il wedding dog sitting

settembre 29, 2017

“Fino a quando non hai amato un animale, una parte della tua anima sarà sempre senza luce”, ha scritto il Nobel per la Letteratura francese Anatole France. È quello che viene subito in mente incontrando Paola Pavesio, mente creativa, cuore appassionato e anima di ‘Sogni a colori‘, che offre un servizio di Wedding Dog Sitting davvero speciale…

“Amo in maniera smisurata gli animali e ho la fortuna di lavorare con uno staff selezionato di collaboratori qualificati e affidabili, educatori cinofili, tecnici di pet therapy“, spiega Paola. Questo perché i cani sono a tutti gli effetti “membri della famiglia e vanno innanzitutto rispettati e resi partecipi del giorno più bello sapendo instaurare un rapporto di fiducia e profonda empatia con loro, anche per far sì che non subiscano stress né fatica quel giorno”, aggiunge.

Quello del wedding dog sitter è un lavoro che nasce da una grande passione ma è importantissimo che tu scelga di far seguire il tuo quattro zampe da professionisti seri: “Non si può improvvisare, non lo possono fare tutti”, sottolinea Paola.

Per prima cosa, “è opportuno fissare un incontro con i futuri sposi, facendosi raccontare come si svolgerà il loro matrimonio – svela -. Poi avviene l’incontro con il cane: si fa una passeggiata insieme, si instaura un’amicizia. Bisogna infatti sempre avere presente che non va assolutamente forzato. Va poi predisposto un servizio ‘taxi’ appositamente pensato per lui, per permettergli di raggiungere la location della cerimonia e poi del ricevimento, va accudito curando la sua pappa. Restiamo sempre insieme, lo seguiamo per tutta la giornata, fino al taglio della torta, fino alla fine della festa”.

(Per la foto, ringraziamo Paola Pavesio. Questa è la pagina Facebook di ‘Sogni a colori)