Auguri di buon Natale, con la storia di una sposa bohémienne

Dicembre 18, 2020

“Solo una tosta come te poteva indossare questo abito” ha detto a Roberta la commessa dell’atelier Le Gi Di Valentino, in cui lei ha trovato l’abito dei suoi sogni. Una creazione di Elisabetta Polignano, perfetta per il suo corpo e la sua personalità.

“Quelle spalline staccate, il tessuto, il corpetto e la gonna mi hanno subito rapito e non appena provato mi si è illuminato il viso” racconta Roberta. “Con lui ero me stessa, mi rappresentava in tutto e per tutto, come se fosse stato disegnato per me”. L’abito Hanuel ha rispecchiato, in perfetto stile bohémien, la personalità libera, grintosa e indipendente della sposa.

Così, nel giorno delle sue nozze con Matteo, la sposa lo ha raggiunto attraversando la navata della chiesa San Francesco di Paola a Palermo. “Non ci siamo mai guardati così tanto negli occhi come quel giorno” ricorda la sposa. “Lui fermo immobile mi guardava, fremendo di avermi finalmente vicina”.

Chiudiamo quest’anno così difficile e intenso, con il sogno realizzato da questa bella coppia affiatata. Entrambi infermieri ai tempi del Covid, Roberta e Matteo ci hanno creduto fino in fondo e non hanno rinunciato a sposarsi e andare avanti con fiducia.

Auguri a voi ragazzi e tanti auguri di un sereno Natale a tutti i lettori del nostro blog, con lo stesso atteggiamento grintoso di fronte al nuovo anno che verrà.

Foto: Fabio Riccobono